sabato 4 febbraio 2017

La meccanica del cuore - Mathias Malzieu

VOTO: 4/5
CONSIGLIATO: a chi reputa il lieto fine scontato.

Buonasera a tutti. Ho letto molto in questo periodo però testi universitari per la brutta sessione di questi mesi. Tra un mattone e l'altro ho avuto modo di leggere La meccanica del cuore di Mathias Malzieu.
La trama mi ispirava da un po', lo guardavo in libreria e lo posavo, lo cercavo su internet, lo mettevo nel carrello e poi lo toglievo e questo perché ero titubante a causa di pessime recensioni che ha avuto.
Mi sono decisa a prenderlo qualche settimana fa e mi sono subito buttata nella lettura per evitare di lasciarlo in libreria per mesi.
Non ci crederete ma mi è piaciuto.

Ambientato ad Edimburgo, siamo nel 1800, quando "in una vecchia casa in bilico sulla cima della collina più elevata", dove abita la strana dottoressa Madeleine da molti considerata pazza, viene al mondo un bimbo con il "cuore durissimo" che la dottoressa riesce a far funzionare applicando sul petto del piccolo un orologio a cucù.
Un giorno il piccolo Jack incontra in città una cantante andalusa di cui si innamora, ma il suo cuore è troppo delicato e Madeleine gli dice:
"Uno, non toccare le lancette.
Due, domina la rabbia.
Tre, non innamorarti, mai e poi mai.
Altrimenti, nell'orologio del tuo cuore, la grande lancetta delle ore ti trafiggerà per sempre la pelle,
le tue ossa si frantumeranno,
e la meccanica del cuore andrà di nuovo in pezzi".
Ma Jack ascolterà Madeleine o seguirà il suo delicato ma innamorato cuore?

Credetemi, questo libro è delicato come una fiaba ma duro come la realtà.
 Le parole sono usate con maestria e ci sono molte metafore che rendono il tutto abbastanza poetico. Scoprire a fine lettura che l'autore è anche un cantante rock mi ha fatto comprendere ancor di più il ritmo del libro che scorre come se fosse una canzone.
La storia è sicuramente insolita ma godibile, con una buona dose di gotico.
Il messaggio dell'autore è chiaro: nessun cuore esce indenne dall'amore. Tutti i personaggi, Jack, Miss Acacia, Joe, Madeleine, Méliès, provano o hanno provato l'amore e ognuno di loro ha subito la sofferenza che ne consegue.
Non è adatto a chi vuole il lieto fine e il vissero felici e contenti, e per me che amo e venero il lieto fine è stato un po' doloroso, ma se volete buttarvi in questa storia, regolate il vostro cuore-orologio e buona lettura perché resta un bellissimo libro.

Nessun commento:

Posta un commento